Martedì, 16 Agosto 2022

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx a Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco. 


Partito Comunista d’Italia Riunione del Comitato Centrale Il Lavoratore, 17 settembre 1922

Il Comitato Centrale del Partito si è riunito in Roma nei giorni scorsi.

Il C. E. ha presentato una serie di relazioni sulla sua opera nel campo organizzativo, politico e tattico, che è stata unanimemente ratificata. Il C. C. ha poi discusso a fondo taluni problemi più importanti dell’azione del Partito, tracciando le opportune direttive.

Sulla situazione organizzativa del Partito, constatando come questa malgrado la reazione risulti soddisfacente, si sono predisposte le opportune misure per renderla sempre più solida e completa.

Per la situazione finanziaria del Partito e della sua stampa quotidiana si sono prese una serie di deliberazioni la cui esecuzione è affidata al C.E. mentre si è rilevato che tutto il Partito dovrebbe compiere sforzi maggiori per mantenere nell’attuale efficienza l’apparato del Partito nelle sue varie branche.

Sulla tattica generale si è ampiamente discusso, e deciso di svilupparla secondo la linea dell’iniziativa per il convegno delle sinistre sindacali. Il C.C. esaminata la questione della crisi del Partito socialista e condividendo l’attitudine fin qui tenuta dal Partito e dalla sua stampa, ha deciso di riconvocarsi dopo il congresso socialista. Per la campagna di preparazione al congresso confederale e ad altri importanti congressi sindacali, si è deciso che essa sarà impostata sulle direttive sindacali e tattiche del Partito, riconfermate nel manifesto lanciato all’indomani dello sciopero generale. Circa la tattica da osservare nelle elezioni sindacali si sono anche stabilite le opportune direttive, la cui attuazione è affidata al Comitato sindacale. Si sono anche prese deliberazioni per la migliore organizzazione di questo.

Il C.C. si è quindi occupato del prossimo congresso mondiale e dell’invio di una delegazione italiana. Ha anche esaminata la questione del programma dell’Internazionale, pronunziandosi nel senso che la redazione di questo documento è indispensabile, e che esso deve avere carattere teorico e di principio, lasciando alle tesi tattiche e ai programmi di azione dei singoli partiti lo sviluppo delle questioni particolari e contingenti.

Punti di contatto:

Milano, via dei Cinquecento n. 25 (citofono Istituto Programma), (lunedì dalle 18) (zona Piazzale Corvetto: Metro 3, Bus 77 e 95)
Messina, Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
Roma, via dei Campani, 73 - c/o “Anomalia” (primo martedì del mese, dalle 17,30)
Benevento, c/o Centro sociale LapAsilo 31, via Firenze 1 (primo venerdì del mese, dalle ore 19)
Berlino, ogni ultimo giovedì del mese dalle ore 19, presso il Cafè Comunista, RAUM, Rungestrasse 20, 10179 Berlino.
Bolognac/o Circolo ARCI Guernelli - via Gandusio 6 - 40128 Bologna (Prossime date e orari: 9/10, 27/11, 11/12, 29/1, 26/2, 26/3; dalle 15,30 alle 17,30)
Torino, nuovo punto di incontro presso Bar “Pietro”, via S. Domenico 34 (sabato 09 luglio 2022, dalle 15.30)
Cagliari, c/o Baracca Rossa, via Principe Amedeo, 33 - 09121 Cagliari (ultimo giovedi del mese, dalle 20)

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'