Martedì, 16 Agosto 2022

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx a Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco. 


Prima riunione della Commissione Paritetica per la fusione del P.C.I. con il P.S.I. (in APC 1922, 69/109-110)

10 dicembre 1922

 

Presidente: Zinoviev

Presenti: Serrati, Maffi, Tasca, Gramsci, Bucharin, Scoccimarro, Rakosi.

Segretario: Chiarini

 

Il comp. Zinoviev propone di discutere la questione della propaganda per la fusione e Serrati legge il manifesto al proletariato italiano. Dopo breve discussione su alcune frasi, si accetta con qualche piccola modifica, all’unanimità, il testo del manifesto, dal titolo: “Il IV Congresso per la fusione del P.C.I. con il P.S.I.”

All’unanimità si accettano le risoluzioni seguenti:

1. Per la traduzione e redazione definitiva del manifesto in italiano, sono incaricati i comp. Gramsci e Serrati.

2. Il manifesto è stato firmato da tutti i delegati comunisti e socialisti al IV Congresso e verrà immediatamente pubblicato nell’Avanti! e in tutti i giornali comunisti. Il comp. Serrati prende la responsabilità della firma del comp. Romita.

3. Il discorso del comp. Zinoviev al IV Congresso sulla questione italiana deve essere immediatamente pubblicato nell’Avanti! e nei giornali comunisti italiani.

5. La commissione decide di pregare ed incaricare i compagni Trotsky, Bucharin, Zinoviev, Clara Zetkin, Kolarov, Souvarine, Kabacev, Humbert-Droz, Valetski, Fischer e altri compagni ben noti nell’Internazionale di scrivere degli articoli di propaganda per la fusione del P.C.I. con il P.S.I.

6. Si decide di fare un altro manifesto sulla situazione sindacale italiana d’accordo con il Profintern. Chiarini è incaricato di fare le pratiche per le modalità di compilazione di questo manifesto e per la pronta esecuzione delle altre risoluzioni.

 

Punti di contatto:

Milano, via dei Cinquecento n. 25 (citofono Istituto Programma), (lunedì dalle 18) (zona Piazzale Corvetto: Metro 3, Bus 77 e 95)
Messina, Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
Roma, via dei Campani, 73 - c/o “Anomalia” (primo martedì del mese, dalle 17,30)
Benevento, c/o Centro sociale LapAsilo 31, via Firenze 1 (primo venerdì del mese, dalle ore 19)
Berlino, ogni ultimo giovedì del mese dalle ore 19, presso il Cafè Comunista, RAUM, Rungestrasse 20, 10179 Berlino.
Bolognac/o Circolo ARCI Guernelli - via Gandusio 6 - 40128 Bologna (Prossime date e orari: 9/10, 27/11, 11/12, 29/1, 26/2, 26/3; dalle 15,30 alle 17,30)
Torino, nuovo punto di incontro presso Bar “Pietro”, via S. Domenico 34 (sabato 09 luglio 2022, dalle 15.30)
Cagliari, c/o Baracca Rossa, via Principe Amedeo, 33 - 09121 Cagliari (ultimo giovedi del mese, dalle 20)

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'