Martedì, 21 Settembre 2021

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx a Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco. 


Lo Sputnik american

Invano abbiamo atteso qualche maggiore notizia sul terzo satellite lanciato in orbita da Cape Canaveral, dopo quelle sempre confuse dei primissimi giorni.

I dati forniti sono incompatibili tra di loro. È stato detto che quest'altro cilindretto marca Explorer, marca esercito (per distinguerlo dalla sferetta Vanguard, della marina) ha sgarrata la strada e passa troppo vicino alla Terra. Quindi, dopo avere dato notizie utili sull'alta atmosfera, cadrà presto.

Ma i dati sono questi: tempo di rivoluzione 115' 7''. Massima altezza km 2.781, ossia meno del Vanguard. Si è detto poi per l'altezza minima il giorno del lancio (26 marzo 1958) che era di 200 km, poi la si è rettificata due giorni dopo a soli 179, ossia meno di tutti i satelliti russi o americani.

Abbiamo fatto il solito calcolo. Data la costante usata (che non è quella di Newton ma quella kepleriana nel caso della Terra corpo fisso attraente, dedotta dalle cifre del satellite Luna) dato quel tempo, il semiasse maggiore dell'orbita è di km 7.933. La distanza apogea, data dalla massima altezza annunciata più il raggio terrestre, è 9.159 km. Fatta la sottrazione la distanza perigea risulta di 6.707 km, ossia l'altezza minima sarebbe 329 km; molto maggiore di quella denunciata in 179, o anche 200, sebbene sempre minore di tutti i precedenti tentativi. Se tanto mi dà tanto, la durata in aria dovrebbe essere circa quella degli Sputnik, poco meno. Perché tanta modestia, e tanto ermetismo, peggio di quello russo?

Questo silenzio strano, rotto solo per dire che il primo Explorer gira e trasmette dati preziosi, fa pensare che per altre ragioni l'America 3 si sia liquidato o perso subito, mentre nulla si sa del Vanguard, o America 2.

Intanto i russi annunziavano per questi giorni la caduta dello Sputnik II.

Forse quando queste righe saranno stampate la Terra sarà un poco a corto di satelliti artificiali, a meno che non sorga nei cieli l'atteso Sputnik III, che non dovrebbe essere "cancellato" come un esperimento nucleare, ovvero per voto di castità...

Da "Il programma comunista" n. 7 del 1958

Punti di contatto:

Milano, via dei Cinquecento n. 25 (citofono Istituto Programma), (lunedì dalle 18) (zona Piazzale Corvetto: Metro 3, Bus 77 e 95)
Messina, Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
Roma, via dei Campani, 73 - c/o “Anomalia” (primo martedì del mese, dalle 17,30)
Benevento, c/o Centro sociale LapAsilo 31, via Firenze 1 (primo venerdì del mese, dalle ore 19)
Berlino, ogni ultimo giovedì del mese dalle ore 19, presso il Cafè Comunista, RAUM, Rungestrasse 20, 10179 Berlino.
Bologna, al momento è sospesa l’apertura al pubblico
Torino, nuovo punto di incontro presso Bar “Pietro”, via S. Domenico 34 (sabato 09 ottobre 2021, dalle 15.30)

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'