Chi siamo

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco

Sedi di partito e punti di contatto

MILANO, via dei Cinquecento, 25, citofono: Ist. Prog. Com. (zona Corvetto; MM3; Bus 95) — lunedì ore 18,00 
MESSINA (nuovo punto di contatto), Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
ROMA, presso "Libreria Anomalia", via dei Campani, 73 — primo martedì del mese dalle 17,30 
TORINO,  Prossimo incontro pubblico a Torino sabato 12 settembre 2020, ore 15,30, c/o Circolo ARCI CAP, corso Palestro 3/3bis
BENEVENTO, presso Centro sociale Asilo Lap31, Via Bari 1 - il primo Venerdì del mese, dalle ore 19.00.

Corrispondenza

Per la corrispondenza scrivere a:
Istituto Programma ComunistaCasella postale 272 - Poste Cordusio 20101, Milano.
Per brevi comunicazioni o per inviarci i vostri ordini (testi, giornali, articoli etc.) potete anche utilizzare il seguente indirizzo di posta elettronica
info@internationalcommunistparty.org
Contatti
Mercoledì, 28 Ottobre 2020

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx a Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco. 

Questione religiosa e laicità

1843 – 1912

  • Per la critica della filosofia del diritto di Hegel (1843) ((«Deutsch-Französische Jahrbücher», 1844; Marx-Engels, Opere complete, vol. III, Editori Riuniti, Roma 1976) – Marx
  • Sulla questione ebraica (1843) («Deutsch-Französische Jahrbücher», 1844; Marx-Engels, Opere complete, vol. III, Editori Riuniti, Roma 1976) – Marx
  • Manoscritti economico-filosofici del 1844 (Marx-Engels, Opere complete, vol. III, Editori Riuniti, Roma 1976) – Marx
  • La Sacra famiglia (1844) (Marx-Engels, Opere complete, vol. IV, Editori Riuniti, Roma 1972) – Marx-Engels
  • L’ideologia tedesca (1846) (Marx-Engels, Opere complete, vol. V, Editori Riuniti, Roma 1972) – Marx-Engels
  • Sulle origini del cristianesimo (1894) (Raccolta di tre articoli di Engels, del 1882, 1883, 1894; Editori Riuniti, Roma 1975) – Engels
  • Socialismo e religione (1905) (in Lenin, «Socialismo e religione» Edizioni Rinascita 1949; Opere, vol.4, Editori Riuniti, Roma 1969)  – Lenin
  • Le origini del cristianesimo (1908) (Samonà e Savelli editori, Roma 1970) – K. Kautsky
  • L’atteggiamento del partito operaio verso la religione (1909) (Opere, vol.15, Editori Riuniti, Roma 1967)  – Lenin

1913

  • Socialismo e religione (L'Avanguardia, dicembre 1913)
  • Socialismo cristiano? («L’Avanguardia», n° 316, 21 dicemnbre 1913)

1949

1950

1953

  • Il patriarca Alessio papa stakanovista (Il programma comunista, n°1, 1953)
  • Questi preti cheil PCI preferisce(Il programma comunista, n°4, 1953)
  • Dio e mammona simboli delle democrazie popolari ( Il programma comunista, n°11, 1953)

1954

  • Intoccabile la  Chiesa in Russia. Il capitalismo perpetua la religione (Il programma comunista, n°22, 1954)

1955

  • Costruttori di seminari  (Il programma comunista, n°1, 1955)

1956

  • Sorda ad alti messaggi la civiltà dei quiz (Il Programma comunista, n°1, 1956)

1957

  • Vodka e preghiere per operai polacchi ( Il programma comunista, n°10, 1957)

1959

1962

1964

  • L’organizzazione delle Chiese Unite futuro braccio spirituale delle Potenze Unite («il programma comunista» n°4, 1964)
  • Marxisti e religione («il programma comunista» n°14, 1964)

1965

  • Tempo di abiuratori di scismi («il programma comunista» n° 22, 1965)

1966

  • Laicismo venale e chiercuto («il programma comunista» n°3, 1966)
  • “Il più grande scandalo del secolo” («il programma comunista» n° 4, 1966)
  • Elogio della pazzia, ludibrio della “saggezza” conciliare («il programma comunista» n° 5, 1966)
  • Alleluja: tutti quanti in Vaticano! («il programma comunista» n° 8, 1966)
  • Preti o pastori, sempre al servizio del capitale («il programma comunista» n° 15, 1966)

1972

  • Religione e marxismo sono inconciliabili («il programma comunista» n° 4, 1972)
  • Più papisti del papa! («il programma comunista» n° 19, 1972)

1973

  • Il braccio spirituale appoggia il braccio secolare («il programma comunista» n° 13, 1973)
  • La chiesa e il mondo moderno, cioè borghese (dal “dialogo” al “dissenso”) («il programma comunista», n° 16, 1973)
  • A scuola dal riformismo (dal “dialogo” al “dissenso”) («il programma comunista», n° 17, 1973)
  • Fra religione e marxismo nessun dialogo possibile (dal “dialogo” al “dissenso”) («il programma comunista», n° 18, 1973)

1980

  • Proletariato e religione («il programma comunista», n°3, 1980)

1981

  • Via dal mondo del lavoro e dalle sue lotte, Chiesa di Roma! («il programma comunista», n°17, 1981)

1985

  •  Diffusione su larga scala dell'oppio dei popoli ( Il programmma comunista, n°2, 1985)
  •  Laici e baciapile (Il programma comunista, n°3, 1985)

1986

  • Sull'abbiccì della dottrina marxista: Socialismo e religione (Il programma comunistya, n°2, 1986)

1987

  • Viaggi apostolici e realtà materiali( Il programma comunista, n°3, 1987)
  • Preti e socialismo reale ( Il programma comunista, n°5, 1987)

1988

  • Trono e altare ( Il programma comunista, n°3, 1988)
  • Chiesa e Solidarnosc: due palle al piede del proletariato polacco ( Il programma comunista n°4, 1988)
  • L'era dei vasi comunicanti ( Il programma comunista, n°5, 1988)
  • Sul Terzo e Quarto Mondo la Chiesa ha detto la sua ( Il programma comunista, n°6, 1988)

1989

  • "Socialismo" in salsa pontificia ( Il programma comunista, n°5, 1989)

1997

  • Arroganza curiale ( Il programma comunista, n°8/9, 1997)
  • Il cammino della rivoluzione e le angosce di fine millennio ( Il programma comunista, n°11/12, 1997)

2000

  • Un sindacato tutto Stato e Chiesa (Il programma comunista, n°5-6, 2000)
  • L'Internazionale dei preti ( Il programma comunista, n°10, 2000)

2011

2016

   

 

 

Avvertenze e punti di contatto:

  • Milano - La sede di Milano (via dei Cinquecento n. 25 ) cambia l’orario di apertura, lunedi ore 18 e non più alle ore 21
  • Bologna - Al momento è sospesa l’apertura al pubblico
  • Torino - Nuovo punto di incontro presso Bar “Pietro”, via S. Domenico 34 (sabato 21 novembre 2020, dalle 15)

 

Il Programma Comunista

Kommunistisches Programm

The internationalist

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'