Chi siamo

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco

Sedi di partito e punti di contatto

MILANO, via dei Cinquecento, 25, citofono: Ist. Prog. Com. (zona Corvetto; MM3; Bus 95) — lunedì ore 21,00 
MESSINA (nuovo punto di contatto), Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
ROMA, presso "Libreria Anomalia", via dei Campani, 73 — primo martedì del mese dalle 17,30 
TORINO,  Prossimo incontro pubblico a Torino sabato 14 gennaio 2017, ore 15,30, c/o Circolo ARCI CAP, corso Palestro 3/3bis
BOLOGNA, c/o Circolo Iqbal Masih, via dei Lapidari 13/L (Bus 11C) - secondo e ultimo martedì del mese, dalle 21,30 (Gli incontri di Bologna, sono momentaneamente sospesi. Non appena sarà possibile riprenderli, lo comunicheremo)
BENEVENTO, presso Centro sociale Asilo Lap31, Via Bari 1 - il primo Venerdì del mese, dalle ore 19.00.

Corrispondenza

Per la corrispondenza scrivere a:
Istituto Programma ComunistaCasella postale 272 - Poste Cordusio 20101, Milano.
Per brevi comunicazioni o per inviarci i vostri ordini (testi, giornali, articoli etc.) potete anche utilizzare il seguente indirizzo di posta elettronica
info@internationalcommunistparty.org
Contatti
Domenica, 08 Dicembre 2019

United States of America

Qui sono raccolti gli articoli  più importanti sugli Stati Uniti d'America.  I temi sono quelli degli anni che vanno dalla fine della seconda guerra mondiale 1945 al nuovo secolo 2000 e oltre. Essi comprendono articoli non solo di economia ma anche di politica, quella della  potenza più grande del mondo,  economia-politica, che non si limita ai rapporti interstatali e alle  guerre interimperialiste, riguarda anche i rapporti politico-militari, quanto quelli commerciali. Essi includono gli anni che vanno dalla guerra in Europa alla guerra di Corea, dalla guerra del Vietnam alla prima guerra del Golfo, dalla guerra fredda dell'immediato dopoguerra alla guerra jugoslava, dalla caduta del muro di Berlino al crollo dell'Urss, epoche investite tanto dalle crisi economiche del 1974-'75 e del 1980-'81 quanto delle politiche tatcheriane e reaganiane degli anni '80


 

1946

  • Forze d'avanguardia nel proletariato americano (Prometeo, serie I, n°2, 1946)

1947       

1949

  • Politica europea degli Usa ( Battaglia comunista, n°4, 1949)

1950

  • Aggressione all'Europa ( Prometeo,serie I, n° 13,1950, ) 
  • Corea è il mondo (Prometeo 1/1950, serie II)
  • "Punti" democratici e programmi imperiali ( Battaglia comunista, n°2, 1950)
  • Imperialismo "vecchio" e "nuovo" ( Battaglia comuinista, n°3, 1950)
  • Schifo e menzogna del mondo libero (Battaglia comunista, n°15, 1950)

1951

  • Non potete fermarvi, solo la rivoluzione lo può ( Battaglia comunista, n°1,1951)

1952

  • Il proletariato cliente. Politica economica Usa- pacchiana (Battaglia comunista, n°1, 1952)
  • Il New Deal, o l'interventismo statale in difesa del grande Capitale (Prometeo,. serie II, n°4, 1952)

1990

  • Allarmi per lo stato dell'economia Usa ( Il progranmma comunista, n° 1, 1990)
  • Teoria e prassi del grosso bastone ( Il programma comunista, n°1,1990)
  • Sulla crisi generale dell'imperialismo americano I ( Il programmma comunista, n°4, 1990)
  • Recessione e guerra: in crisi ad Ovest come ad Est, è il capitalismo ( Il programma comunista, n°5, 1990)
  • Sulla crisi generale dell'imperialismo americano II ( Il programma comunista, n°5, 1990)

1991

  • Capitalismo è guerra (Il programma comunista, n°1, 1991)
  • No, alle guerre e alle paci imperialiste (Il programma comunista, supplemento , n°1, 1991)
  • L'America di fronte alla guerra ( Il programma comunista, n°2, 1991)
  • Il "Nuovo Ordine Mondiale" nasce decrepito ( Il programma comunista, n°3, 1991)

1992

  • Cresce il nuovo disordine mondiale ( Il programma comunista, n°5, 1992)
  • Una nuova fortezza America? ( Il programma comunista, n°6, 1992)

1993

  • A che cosa approda la Clintonconomics? ( Il programma comunista, n°2, 1993)
  • Il New Deal o l'interventismo statale in difesa del grande capitale ( Il programma comunista, n°5, 1993)

1994

  • Più aggressivo che mai l'imperialismo Usa I (Il programma comunista, n°2, 1994)
  • Più aggressivo che mai l'imperialismo Usa II (Il programma comunista, n°3, 1994)
  • Peripezie del " Nuovo Ordine Mondiale" ( Il programma comunista, n°3, 1994)
  • Cuba: che cosa vuole Washington ( Il programma comunista, n°5, 1994)
  • L'Africa francofona subsahariana dalle grinfie dell'imperialismo francese a quelle dell'imperialismo americano (Il programma comunista, n°5, 1994)
  • L'ombrello imperialistico Usa si allarga ( Il programma comunista, n°6, 1994)
  • Matura lo scontro fra gli imperialismi francese e americano in Africa ( Il programma comunista, n°6, 1994)

1995

  • Il contrasto tra i capitali francesi e americano in Africa ( Il programma comunista (Il programma comunista, n°1, 1995)
  • Giappone- Usa: scontro tra monete, scontro tra imperialismi ( Il programma comunista, n°3-4, 1995)
  • Dopo il compromesso Usa-Giappone sulle auto ( Il programma comunista, n°5, 1995)

1996

  • Dagli Usa: le delizie dell'economia di mercato ( Il programma comunista, n°4, 1996)
  • Automazione e crisi mondiale.In margine a "La fine del lavoro" di J.Rifkin ( Il programma comunista, n° 5, 1996)
  • Globalizzazione capitalistica, internazionalismo proletario (Il programma comunista, n°6/7, 1996)
  • La classe operaia e l'economia di mercato ( (Il programma comunista, n°8,9, 1996)
  • Gli Usa e il bastone di comando ( Il programma comunista, n°8-9, 1996)
  • Nella morsa della crisi generale capitalistica ( Il programma comunista, n°10, 1996)
  • I retroscena dell'intervento Usa in Iraq (Il programma comunista, n°10, 1996)
  • Se vuoi la pace, prepara la guerra di classe (Il programma comunista, n°10, 1996)
  • Miracoli del capitalismo... ( Il programma comunista, n°11, 1996)
  • Scandalo della fame nel mondo, scandalo del dominio mondiale del capitale ( Il programma comunista, n°12, 1996)

1997

  •  La spinta del dollaro viene dagli alti profitti (Il programma comunista, n°10, 1997)

1999

  •  L'altra faccia della crescita Usa ( Il programma comunista, n°1, 1999)

2000

  • Notizie dagli Stati Uniti (Il programma comunista, n°1, 2000)
  • Capitale a temperatura di fusione I (Il programma comunista, n°1, 2000)
  • Capitale a temperatura di fusione II (Il programma comunista, n°2, 2000)
  • L'imperialismo e la lotta per il controllo delle materie prime I (Il programma comunista, n°3, 2000)
  • L'imperialismo e la lotta per il controllo delle materie prime II (Il programma comunista, n°7-8, 2000)
  • Corso del capitalismo Usa (Il programma comunista, n°9, 2000)
  • Crisi del capitale, prosperità per le galere (Il programma comunista, n°10, 2000)

2001

  • Lo spettro della riunificazione coreana sulla strategia della dominazione americana in Asia e nel Mondo (Il programma comunista, n2, 2001)
  • Contro l'imperialismo non basta il moralismo bigotto ed impotente del "popolo di Seattle" (Il programma comunista, n°3, 2001)
  • A proposito del movimento "no global" (Il programma comunista, n°4, 2001)
  • La battaglia incessante del marxismo contro l'imperialismo di maniera è base necessaria della riconquista proletaria delle proprie tradizioni di lotta contro la borghesia (Il programma comunista, n°5, 2001)
  • La strategia terrorismo-guerra è la risposta borghese e antioperaia alla crisi economica mondiale (Il programma comunista, n°6, 2001)
  • Disoccupazione tecnologica?(Il programma comunista, n°6, 2001)

2002

  • Il Capitale alla vana ricerca di un ordine mondiale (Il programma comunista, n°1, 2002)
  • La continuità del marxismo rivoluzionario contro la continuità della guerra imperialista (Il programma comunista, n°1, 2002)
  • La battaglia per l'Asia Centrale nella dinamica dei conflitti interimperialisti ((Il programma comunista, n°2, 2002) 
  • Gli Usa dalla "prosperità alla crisi"(Il programma comunista, n°2, 2002)
  • Libere confessioni dei disinteressati paladini delle guerre "giuste"(Il programma comunista, n°2, 2002)
  • Guerre degli Usa o guerre del capitale?(Il programma comunista, n°3, 2002)
  • Porto Alegre 2002:invertebrati a convegno, anatomia di un "Forum" nato morto(Il programma comunista, n°3, 2002)
  • Guerre per l'acciaio o preparativi di guerra?(Il programma comunista, n°5, 2002)
  • L'imperialismo americano in crisi e la partita dellì'Asia Centrale(Il programma comunista, n°6, 2002)
  • Usa-Irak: l'ipocrisia borghese della pace e della guerra(Il programma comunista, n°7, 2002)

 

 

Incontri pubblici in evidenza

  • Milano 16/11/2019, ore 16,00 " Presentazione del quaderno n. 10: Perché la Russia non era socialista " presso Libreria Calusca, Via Conchetta 18
  • Torino,  Prossimo incontro a Torino 07-12-2019, dalle 15,00, c/o Bar "Pietro" Via San Domenico 34

International Press

 

                   

            N°5-6 - 2019                              N°05-2019                              N°3 - 2019

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'