Chi siamo

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco

Sedi di partito e punti di contatto

MILANO, via dei Cinquecento, 25, citofono: Ist. Prog. Com. (zona Corvetto; MM3; Bus 95) — lunedì ore 21,00 
MESSINA (nuovo punto di contatto), Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
ROMA, presso "Libreria Anomalia", via dei Campani, 73 — primo martedì del mese dalle 17,30 
TORINO,  Prossimo incontro pubblico a Torino sabato 14 gennaio 2017, ore 15,30, c/o Circolo ARCI CAP, corso Palestro 3/3bis
BOLOGNA, c/o Circolo Iqbal Masih, via dei Lapidari 13/L (Bus 11C) - secondo e ultimo martedì del mese, dalle 21,30 (Gli incontri di Bologna, sono momentaneamente sospesi. Non appena sarà possibile riprenderli, lo comunicheremo)
BENEVENTO, presso Centro sociale Asilo Lap31, Via Bari 1 - il primo Venerdì del mese, dalle ore 19.00.

Corrispondenza

Per la corrispondenza scrivere a:
Istituto Programma ComunistaCasella postale 272 - Poste Cordusio 20101, Milano.
Per brevi comunicazioni o per inviarci i vostri ordini (testi, giornali, articoli etc.) potete anche utilizzare il seguente indirizzo di posta elettronica
info@internationalcommunistparty.org
Contatti
Martedì, 12 Novembre 2019

Il Programma Comunista (2013)

 

N. 01, Gennaio-Febbraio 2013

N. 02, Marzo-Aprile 2013

N. 03, Maggio-Giugno 2013

 
   

N. 04, Luglio-Agosto 2013 

N. 05, Settembre-Ottobre 2013

N. 06, Novembre-Dicembre 2013

Sottocategorie

Editoriale: Internazionalismo nei fatti e non a parole- Mondo del lavoro: La reginetta dei frigoriferi (Elettrolux) - Un passo avanti e due indietro (breve cronaca da Pomigliano)- Lavoratori in lotta (Bangladesh, Usa, Repubblica ceca, Messico)- Dannati del mare, dannati del Capitale (sulla strage dei migranti nel mare di Lampedusa)- Riflessioni dal bordo di un buco nero (Sindacalismo di base)-Articoli: ”Clandestini”- Perché non siamo “bordighisti”- “Borghesi di tutto il mondo, diamoci una calmata!” (a proposito dei ritorni di “anticapitalismo” piccolo-borghese)- Corso del capitalismo mondiale (K.Marx, dal Capitale “Eccesso di capitale con eccesso di popolazione”)- Lavorando al V volume della Storia della Sinistra comunista- “Il partito è un’unità storica reale, non una colonia di microbi uomo” (Manuale dei principi, da Dialogato coi morti)- Il partito, la classe, la rivoluzione (L. Trotsky- Gli insegnamenti della comune di Parigi,1921)- Agli americani piacciono le bolle- India, il sogno infranto dalla Vecchia Talpa-Fumisterie dell’Accademia-Pronto, chi ascolta?

  PDF  Grandezza: 872.1 KB

 

 

Editoriale: Sempre più forti i venti di guerra - Mondo del lavoro: Per un primo bilancio delle lotte nella logistica- Alcune considerazioni sull’Assemblea nazionale del S.i. Cobas del 16 giugno a Bologna - Articoli: L’Egitto negli artigli della “democrazia sostanziale”- Ancora Egitto: le forze produttive, la lotta di classe e la funzione di disarmo delle mezze classi- Brasile: rivolte popolari e lotta di classe- Un strano malato e…Acquaviva- Corso del capitalismo mondiale (Per lo studio delle crisi sovrapproduzione e dei suoi effetti)- Capitalismo: un’economia per la guerra- La situazione italiana tra “nuova solidarietà nazionale” e “nuovi moralizzatori”- Politiche e geo-strategie nell’Asia Sud-orientale- Lavorando al V volume della “ Storia della Sinistra”-Neofrancescanesimo, altermondialismo, no future, neoriformismo. Ovvero, la crisi e i suoi rigurgiti ideologici- In giro per il mondo (in crisi)-Articoli sul Medioriente e Nordafrica pubblicati negli ultimi anni su “Il programma comunista”.

 

  PDF  Grandezza: 971.68 KB

 

Editoriale: Il capitalismo è il sistema della distruzione diffusa- Mondo del lavoroFascismo e democrazia a braccetto, contro lo sciopero come arma di lotta contro i licenziamentiLinee generali su licenziamenti e disoccupazione- A contatto con la classeDavanti al baratro economico e sociale(volantino)- Sud Africa: Ricordando MarikamaSi scalda l'Europa?-Grecia: Ai lavoratori immigrati, fucilate al posto del salario- Bangkadesh: "Killing is no murder" Dedicato ai nostri compagni e compagne uccisi dalla fame di profitto del capitale- Testi:Corso del capitalismo mondiale “ La funzione dell'astrazione e il metodo di indagineArticoliLa “spontaneità operaia” e i suoi adoratoriPiccoli grandi segnali di una crisi capitalistica cronica- La "minacciosa" Corea del Nord- Pulci, pidocchi, pappataci...Cina: Il dragone zoppicaIl capitalismo dei contatoriIl topo d'archivio- Vita di partito- Lavorando al V volume della Storia della Sinistra.

 

  PDF  Grandezza: 957 KB

 

 

Editoriale: Proletari e comunisti- Mondo del lavoro: Dalla splendida lotta di febbraio allo sciopero straordinario del 22 marzo dei proletari immigrati della Aster Coop di Anzola- Alcune considerazioni sul contratto della logistica- Settala: Schifo sindacale- “Organismi territoriali di lotta proletaria”: Che cosa sono e che cosa devono diventare- Solidarietà ad un organizzatore sindacale colpito dalla fascistissima “democrazia postfascista”- Imeva: A contatto con la classe- Lo sciopero: cose risapute ma da sottolineare- Si scalda l’Europa? -Scritti: Siria-Tra partigiani e lealisti, nazionalisti e mercenari, tuttii foraggiati dalle armi dei mandanti imperialisti, si consuma come da copione storico l’assassinio programmato dei proletari. Oggi è il turno dei siriani. Il proletariato lanci la sua parola d’ordine disfattista: Il nemico è la borghesia in ogni patria! La si abbatta!- Ferrara: Degni rappresentanti della polizia- La classe dominante non si dimette!- Vita di partito- Se lo dice lui..- Ultimi inserimenti nel nostro sito nelle diverse lingue- Veleni mortali e..palliativi- Welcome to America-Testi: Alcune pagine dall’Antidüring di Friederich Engels- Il topo d’archivio ( da “Il Comunista “del 5 aprile 1922)- Lavorando al V volume della Storia della Sinistra Comunista: Una pagina del passato, monito per le lotte di domani ( Da “L’Ordine Nuovo, 31 luglio 1922: “Gli organismi proletari debbono fare propria la parola dell’azione, non paralizzarsi per gli inganni della collaborazione borghese”)

  PDF  Grandezza: 752.19 KB

 

 

Editoriale: Tutti insieme ad inseguire le “ mezze classi”- Mondo del lavoro: Da un capo all’altro del Continente africano, i proletari in lotta-Occupare la fabbrica o porsi il problema del potere?-Chi sono i mandanti dei suicidi operai?-Ilva di Taranto: ancora e sempre Sua Maestà l’Acciaio- Scritti: Dal Contratto Nazionale e di Categoria al Contratto Aziendale e “Ad personam”. Per una storia della contrattazione (III)- Brasile, Russia, India, Cina: lo sBRICiolamento- Una ricchezza italica: le Elezioni- Ombre cinesi-Lavorando al V volume della Storia della Sinistra Comunista- Articoli sulla crisi economica su “ Il programma comunista”- Usa: La riforma dell’immigrazione, nuovo amo per i gonzi.- Testi: “ Raddrizzare le gambe ai cani” ( Da Battaglia Comunista, 1952)

  PDF  Grandezza:896.54 KB

 

 

Editoriale: Finché ci sarà il capitale, non c’è pace che sia desiderabile, non c’è guerra che non sia infame- Dal mondo del lavoro: Una lotta straordinaria dei lavoratori immigrati alla Coop di Anzola ( Bologna)- Necessità della lotta di difesa economica- A contatto con le masse (vol)- Scritti: Nell’agonia dell’Eurozona maturano le premesse per il riapparire del proletariato sulla scena storica-Dal Contratto nazionale e di categoria al Contratto aziendale e “Ad personam”, per una storia della contrattazione (II)- Il nemico dei proletari palestinesi è a Gaza City e a Gerusalemme, a Tel Aviv come ad Amman, a Damasco e a Beirut come al Cairo e a Tunisi—Parole franche ai giovani che scendono in piazza (vol)- Una “sintetica risposta” a proposito delle rivolte nel Nord Africa- E’ di te che si narra ( l’ennesima strage negli Stati Uniti)- Nostri lutti.

  PDF  Grandezza: 798.42 KB

 

 

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'