Lunedì, 14 Giugno 2021

«Il Programma comunista» 1983

1983/01

La rabbia proletaria risponde nelle piazze alla nuova gragnuola di provvedimenti governativi •Lotte operaie e strategie politiche. L’arte ardua del mediatore politico - Lo scontro tra comunismo e riformismo - Dalla crisi del riformismo all’organizzazione di classe • La situazione della classe operaia polacca. Gli spiragli per la ripresa della lotta • Libano e «normalizzazione» • Contro i missili a Comiso o in qualunque altro posto • A 60 anni dalla costituzione dell’URSS. La lotta mortale dichiarata da Lenin allo sciovinismo «grande-russo» (1) • Iran-Irak • L’internazionalismo contro la guerra reazionaria • Una nuova prospettiva per le lotte dei disoccupati. Il ruolo delle lotte dei disoccupati nella ripresa proletaria - L’organizzazione, esigenza vitale per i disoccupati - Potenzialità di aggregazione proletaria sul territorio - Potenzialità politiche delle lotte dei disoccupati - Una prima conclusione • Rivendicare lavoro o salario sociale? • Organizzazioni aperte, mobilitazione permanente • La lotta dei disoccupati napoletani e la sua situazione oggi. Come si pone oggi la questione della ripresa della lotta? • La situazione a Roma • Povera Italia così poco armata • Fasti del capitalismo - Il maiale dei paesi ricchi ha il pasto completo assicurato: il comune mortale dei paesi poveri no - Fa, o Signore, che i prezzi del petrolio non calino! • Turchia. La dittatura militare strizza l’occhio alla democrazia • Il garantismo, falso alleato nella lotta contro la repressione borghese • Voghera e l’orrore della democrazia blindata • Continua la lotta contro il supercarcere di Voghera Lotta operaia a Roma • Molto, e in breve • Traiettoria e catastrofe del «marxismo creativo» (2-Fine). La coscienza socialista riflesso di un contrasto reale - Coscienza, partito, tattica - Determinato non è uguale a passivo - Il motore della storia • Dalla nostra stampa estera [Kommunistikò programma - n. 8 novembre 1982] • Per un orientamento dell’iniziativa fra i disoccupati • Spie che vengono dal freddo e politica di riarmo della borghesia italiana • Vita di partito. Perché se ne vanno

 

Il Programma Comunista (1983/01 

1983/02

Dopo l’accordo-beffa. Perché la lotta operaia riprenda su basi organizzate indipendenti •Il punto sull’opposizione alla politica dei sindacati tricolore. Elementi di analisi delle lotte sindacali e di definizione del nostro atteggiamento. I dati della situazione operaia attuale – Organizzare la classe sulla base dei suoi interessi immediati fuori del collaborazionismo - La «sinistra sindacale» - Il nostro compito • La violenza sessuale, il pudore, una legge contro la donna • Dove vai America? Una serie di dati da capogiro - Una macchina inceppata • Nigeria. Il terrificante «esodo» • Il governo nigeriano si «giustifica» • Chi è più pacifista? • Aspetti anormali del sistema politico italiano • America Centrale. Rivolte, lotte sociali e prospettive proletarie • Dagli inni del consumismo alle lacrime del catastrofismo • Ritorna il «popolo dell’abisso» • A 60 anni dalla costituzione dell’URSS. La lotta mortale dichiarata da Lenin allo sciovinismo «grande-russo» (2-Fine). L’idra sciovinista - Una lezione di internazionalismo • Un esempio di solidarietà classista con i proletari polacchi • Polonia e chiesa • Riconoscere l’oppressione nazionale palestinese come terreno di lotta proletario è parte essenziale della lotta per il comunismo. Rivendicazioni comuni a più strati sociali ma con interessi di classe opposti fra loro - Sviluppare e organizzare l’interesse proletario in tutti i campi e in tutte le situazioni • Anche in Spagna è l’ora dell’austerità socialista • Che cosa succede a Poggioreale? • Poggioreale: punto di passaggio obbligato contro la segregazione • Un esempio di mobilitazione in sostegno della lotta contro le condizioni carcerarie e la repressione A Voghera, un carcere… • Fine anno burrascoso per le metropoli USA • L’OPEC: come volevasi dimostrare • Il governo nigeriano si “giustifica” • Sul «Convegno di Foggia» organizzato da Autonomia Operaia • Un milione e passa di lavoratori immigrati • La lotta nella scuola continua! • I problemi posti dalla situazione di Napoli. Coordinarsi sul territorio • Il manganello passa di mano... • Tra tante chiacchiere qualcosa ammettono • Bollettini di organismi proletari indipendenti • Corrispondenze. Sullo sciopero del 18 gennaio. Roma, Napoli, Mestre-Marghera, Catania • Anche nell’Est “socialista” il capitale rovescia la crisi sui lavoratori. Unione Sovietica, Cecoslovacchia, Romania, Bulgaria, Polonia • Nostra stampa internazionale [espartaco - kommounistikó prógramma] • Lettera dalla Francia. Vieux-Chooz, molotov e bulloni contro il «piano per l’acciaio» • Dal Venezuela [bollettino di lavoratori delle poste e telegrafi - IPOSTEL - «El Trabuco»]

 

Il Programma Comunista (1983/02) 

1983/03

XVI congresso del PCI. Confronto e bilancio di interclassismi •La conformità del PCI e la «diversità» del partito rivoluzionario di classe • Europa e USA in contesa sul mercato internazionale • Il nemico è prima di tutto in casa nostra! • Contratti. Si sbloccano, non si sbloccano, e intanto chi ci guadagna sono i padroni e lo Stato sanguisuga • Strane commemorazioni • Vita internazionale del partito. E’ uscito a cura dei nostri compagni greci il 1° numero del Bolletino Politico (Politikò Deltio) • In margine al testo: «la lotta nazionale delle masse palestinesi nel quadro del movimento sociale in Medio Oriente». Battere l’idifferentismo e il codismo verso gli obiettivi borghesi • Il Consiglio Nazionale Palestinese e la discussione all’interno dell’OLP • Lenin e le lotte dei movimenti per l’indipendenza nazionale • Antimilitarismo proletario. La lotta contro il militarismo significa battersi contro la borghesia di casa nostra (testi ricavati dalla nostra mostra sull’Antimilitarismo). Il militarismo straccione - Anche soldati di leva mobilitati per le imprese di polizia militare antipalestinesi - L’imperialismo italiano ha qualcosa di suo da difendere - Le «forze di pace» in Libano - Militarizzazione del fronte interno - I giovani e la guerra - Per la ripresa dell’iniziativa di classe • La crisi capitalistica investe in modo massiccio anche tutti i paesi dell’Est europeo (1) • Alcune considerazioni su «percorsi di liberazione» e «autocritica della guerriglia» • Un convegno a Milano dell’Autonomia operaia • Sull’assassinio di via Courmayeur a Roma • Dopo Roma è stata la volta di Giovinazzo: caricato un corteo • Solidarietà con la lotta degli operai Italsider. Lettera aperta ai lavoratori Italsider di Genova e Taranto • Che succede a Bagnoli? [testo manifesto di partito] • Non si fermano alla sola condanna • Lavoratori scuola. Corrispondenza da Napoli • Le elezioni in Germania e Francia

 

Il Programma Comunista (1983/03) 

1983/04

Partiti di governo e di tangenti •La «rivoluzione» è morta, viva la rivoluzione! • Nicaragua. Contro l’aggressione dell’imperialismo USA! • Papa Wojtyla in tournee. Le divisioni del papa • Chimici. La conclusione del contratto • Violenza e crisi monetaria • La fine dei sogni liberistici, ovvero… povero Gatt • La crisi capitalistica investe in modo massiccio anche tutti i paesi dell’Est europeo (2-Fine). 1982-1983: Il bastone dell’austerità e la carota delle riforme • I prezzi del petrolio ancora di scena • Errata corrige del n. 3 [sull’art. “La crisi capitalistica investe anche tutti i paesi dell’Est europeo”] • 1856, festa del «The People’s Paper»: il discorso di Marx. Carlo Marx, chi era costui? • Marxismo, teoria della rivoluzione e della dittatura del proletariato • Il vascello fantasma della società borghese • Errata corrige del n. 1 [sull’art. “Traiettoria e catastrofe del «marxismo creativo»”] • Un nostro cartello. Non un uomo per Beirut • Il primo morto della «missione di pace». Mentre si preparano altri invii di truppe, senza che nessuno ne parli • Una iniziativa antimilitarista e di classe. Ritiro immediato delle truppe italiane dal Libano! • Italia e armamenti. Che peccato: quarti nel mondo, ma solo con il 4,3% - Che peccato: la produzione nazionale copre solo il 90% dell’equipaggiamento italiano • Imperialismo e missili. Le mosse politiche dei briganti imperialisti • Asia in divenire. L’ascesa del Sol Levante - La tragedia dell’Assam • Spagna: Sarà magari socialista ma è austerità • Una primavera «esplosiva» • Recensioni - Purghe staliniane, Scomparsi che gridano vendetta - Un’indagine condotta in Francia sulla precarizzazione del lavoro • «Nuovi soggetti sociali» e classi. Sono gli interessi (non le categorie) sociali a definire le classi • Socialismo delle patrie • Esplode la collera proletaria in Brasile • Il compagno Nino [Nino Consonni] • Per un intervento classista tra i lavoratori della scuola. Precari e lavoratori stabili - Il movimento e il sindacato - L’aspetto ideologico • E io ti licenzio… pardon…, ti boccio! • Svizzera: alla Matisa si è rotta la pace del lavoro. Un esempio da seguire

 

Il Programma Comunista (1983/04

1983/05

Approfondire il disgusto per gli appuntamenti elettorali, Sviluppare le lotte proletarie •Primo maggio di lotta in Polonia • Brasile in fermento • Il Primo maggio a Roma • Sulle parole d’ordine a proposito della «missione di pace» in Libano • Il «timido» imperialismo italiano • Ritiro immediato delle truppe italiane dal Libano. Lo sviluppo dell’iniziativa • Non è troppo tardi per protestare contro l’invio delle truppe italiane in Libano [Volantino del Circolo Romana per il 1° Maggio a Milano] • A proposito di un centenario. In difesa della globalità e dell’essenza critica e rivoluzionaria del marxismo• Ciò che li distingue da noi• Il Pentagono non bada a spese• Dar da mangiare agli affamati, Vestire gli ignudi…• USA: quartieri degli immigrati in lotta nell’inferno metropolitano. Il «catastrofismo borghese» - Immigrazione e lotte operaie - Il secondo dopoguerra: Loisaida• Elogio funebre portoricano [brani di una poesia]• Iran quattro anni dopo• Un appello del CSOIRI in Francia. Solidarietà con le masse in Iran• Ancora sulla crisi nei paesi dell’Est. Ungheria: austerità, efficienza e riforme• Le diverse «anime» del movimento pacifista. Sulla manifestazione di Vicenza del 9 aprile• Governo Mitterand all’opera. Il volto dell’austerità in Francia• Che cosa è prioritario per i socialisti al potere• Volantino dei nostri compagni in Francia. Contro le revolverate degli sbirri e dei razzisti organizziamo una risposta di massa!• Conquiste sociali del nostro tempo• La lotta contro i licenziamenti nella scuola [corrispondenza da Firenze]• Mobilitazioni studentesche e lotte dei precari [corrispondenza da Treviso]• Una lotta contro i soprusi padronali e lo sfruttamento indiscriminato [corrispondenza da Catania]• Ancora l’infamia dell’articolo 90

 

Il Programma Comunista (1983/05) 

1983/06

Perché queste elezioni?•Agnus Belli• Williamsburg. L’imperialismo ha tenuto l’ennesimo vertice «di ripresa» e «di pace»• Curdi e Sudanesi sotto il tallone del capitalismo• Cile. «non abbiamo più paura di Pinochet!»• Lavoro (nero), famiglia e… chiesa• Fiat e «guadagni operai»• Montalto di Castro. Si muore nel cantiere della centrale nucleare• Scenette• Libano. Non c’è pace sotto la pace imperialistica• Libano, eldorado per la borghesia internazionale• Gli utili dalle guerre altrui• I minatori boliviani alla testa delle lotte sociali• Elezioni all’insegna del rigore economico, politico, sociale, morale… ma il disgusto porta all’astensionismo- Che cosa vuole il PCI?- Che cosa diciamo agli operai che votano PCI- Che cosa diciamo a chi vota DP- Che cosa diciamo a chi si astiene-  Il «parlamentarismo rivoluzionario» per l’Internazionale Comunista- Il nostro astensionismo- La DC candida un Carli? Il PCI risponde candidando l’industriale palermitano Salatiello• Lettera dalla Grecia. Nel segno della crisi profonda• La nostra rivista in lingua greca• Lettera dal Venezuela. La crisi mette in moto un indomabile proletariato• Nostra stampa in lingua spagnola [espartaco]• Un po’ di storia recente del franco e dello SME• Brasile. Magazzini pieni, stomaci vuoti• La tragedia della propria patria. Il Ghana dopo la Nigeria• Dai lettori. Dalla Val di Sangro• Romagna solatia, dolce paese…• Una nostra iniziativa antimilitarista contro la base missilistica di Comiso• 2 anni di governo di sinistra in Francia: austerità e rigore per tutti i lavoratori• Nostri lutti [Turiddu Candoli]

 

Il Programma Comunista (1983/06)

1983/07

La discussione in corso nel partito•Contro la violenza dello Stato imperialista. Voghera valutazioni e cronaca di una lotta proletaria. Nove mesi di iniziative di lotta - I tentativi di intimidazione e di criminalizzazione della lotta - Una manifestazione pacifica a Voghera - Perché Voghera - Che cosa temono lo Stato e le forze istituzionali? - L’iniziativa su Voghera è riuscita• Anche le compagne del supercarcere partecipano alla lotta• Voghera: una città-carcere [il comunicato stampa degli organismi]• A Comiso contro i missili. Militanti di varie tendenze si trovano questa estate a Comiso. Problemi e prospettive del movimento. Le contraddizioni del movimento istituzionale per la pace - Violenza e consenso nello scontro politico e sociale - Rivoluzionari e riformisti di fronte ai missili• Militarismo e mafia: uno sporco connubio• Yankees a Comiso. Dopo le menzogne, miseria crescente• Un intrico di apparenti alleanze e di sotterranee rivalità prepara il futuro scontro tra le grandi potenze. Chi vuole i missili a Comiso e altrove?• Processo NOCS. Considerazioni sulla lotta all’azione repressiva dello Stato borghese. Il garantismo si combatte sul terreno di classe

 

Il Programma Comunista (1983/07) 

1983/08

Dibattito interno •Sviluppo del partito e maturazione rivoluzionaria • Il nostro percorso politico • Situazione libanese. Imperialismi in difficoltà - Un primo bilancio economico per la borghesia italiana • La classe operaia e i contratti • Comiso. Perché a Comiso • Estate calda a Comiso. I pacifisti - Gli «antistituzionali» - Significato dell’azione repressiva dello Stato - Un breve bilancio - Guardando al futuro • Cronaca di un campeggio militante • Dichiarazione di Bruno Maffi e Alfonso Pinazzi • Bilancio dell’attività del Comitato milanese per il ritiro immediato delle truppe italiane dal Libano • Compagni scomparsi [Nina Maffi, Balilla Monti, Arnaldo di Portoferraio, Lucien di Losanna]

 

Il Programma Comunista (1983/08) 

1983/09

Materiale per il dibattito interno • La trappola libanese • Grenada • Contenuto originale del programma comunista è l’abolizione della proprietà: di chi è «il programma comunista»? • Problemi di guerra alla guerra • Lotte nelle carceri • Chi non fa non sbaglia • Chi ha paura di perdere le certezze • Elementi per la determinazione di una piattaforma politica (1). Propaganda e azione di partito - Rapporti fra azione di partito e propaganda nella situazione attuale • Per ricordare Michael Smith • Alcune osservazioni sulla manifestazione di Roma. Da 10 a 490 mila • Settembre a Comiso • I comunisti e la predicazione ideologica secondo Lenin • Gli oppressi possono vincere

 

Il Programma Comunista (1983/09

1983/10

La testata cambierà. La nostra battaglia continua •La prospettiva dell’antimilitarismo proletario e la tattica verso il pacifismo attuale. I meccanismi interni del pacifismo istituzionale - Caratteri e prospettive dell’iniziativa antimilitarista - Il ruolo della democrazia e del riformismo • Repressione. Stato d’emergenza garantismo iniziative di lotta proletarie • Così “il programma comunista” pose nel 1952 la questione della testata • Precisazioni sull’antimilitarismo. E’ possibile una guerra nucleare limitata? • La lunga marcia degli imperialismi dalla distensione alla guerra. L’instabilità della situazione internazionale - Il militarismo europeo nemico di casa nostra • Recensione. Nella giungla di Chicago, nella giungla del capitale • Un granello di sabbia… • Materiali sul dibattito interno - Alcuni interrogativi sulla nostra storia - Per una piattaforma politica. Sulla battaglia ideologica (2-Fine) • Arafat, Abu Mussa, Che cosa succede nell’OLP? Il movimento nazionale palestinese nel quadro del Medio Oriente - Le divaricazioni in seno all’OLP - Prospettive dell’azione rivoluzionaria

 

Il Programma Comunista (1983/10

 

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'