Domenica, 13 Giugno 2021

«Il Programma comunista» 1982

1982/01

Perché l’ordine capitalistico non regni più a Varsavia! •Nel segno della guerra permanente • La lotta proletaria in Polonia. Elementi di una grande esperienza • Paralleli sociali • Berlinguer ha profondamente riflettuto • Articoli sui moti operai in Polonia (dall’agosto 1980) • Il profugo polacco è sacro ma… • Inflazione ed altri regali natalizi • La teoria della «alleanza con l’imperialismo migliore», strumento di mobilitazione bellica delle masse proletarie • Scambi preferibilmente socialisti di armi • Spagna. Il golpe funziona anche solo come minaccia • Asse Tokyo-Pechino • Fratelli coltelli • La lotta nelle carceri e i suoi obiettivi • Capodanno dell’industria italiana… E della agricoltura • Tra le meraviglie della tecnica capitalistica • Benemerenze europee • Errata corrige del n. 23/1981 [sull’art. “Cina: il «socialismo» dell’arrangiarsi da sé”]

 

Il Programma Comunista (1982/01 

1982/02

Battuto ma non vinto il proletariato polacco. La sconfitta operaia in Polonia è solo un episodio della ripresa della lotta di classe nel mondo: una battaglia oggi perduta dai proletari che in ogni paese si battono contro la propria borghesia • Dietro la crisi polacca cominciano ad apparire i nuovi schieramenti imperialistici • La terza ed ultima «fase» dello stalinismo • Il significato del no operaio al documento sindacale • Addosso ai lavoratori! • «Via indiana al socialismo» • Un «socialismo reale» capitalista al 100%.  Il socialismo non conosce valori di scambio - Sotto la cortina di fumo del piano, una reale «economia d’impresa» - Un capitale assetato come dovunque di plusvalore - Un dirigismo macchinoso e inefficace • Riarmare i proletari del desiderio di armarsi • Dalla lettera di Marx a Sorge, 30 giugno 1881 • Lettera dagli Stati Uniti. Ricchezza crescente ad un polo, miseria crescente all’altro (1). • Disoccupazione, inflazione, recessione economica • Torino proletaria assente dalla «marcia del lavoro»

 

Il Programma Comunista (1982/02 

1982/03

Sulla pelle degli operai polacchi il festival mondiale della democrazia •Polonia. Lo «sciopero attivo» o l’eterna illusione del «controllo» • Pci e Pcus: la posta in gioco è il nazionalcomunismo. Alterne vicende del connubio staliniano fra pluralismo, democrazia e socialismo • Imperialismo italiano e traffico mondiale delle armi • Piccolo contadino e industriale agrario: una frattura da allargare • Come un sol uomo i nostri valorosi parlamentari contro la P2 e le associazioni segrete • Un «socialismo reale» capitalista al 100%.  Che cos’ha fatto la Rivoluzione d’Ottobre nel modo di produzione - Funzione storica del dirigismo staliniano - Il senso delle famose riforme economiche - Perché le resistenze alle riforme? • Crolla un altro dei miti staliniani • Operai cinesi affittansi • Errata corrige del n. 2 [sugli art. “Un «socialismo reale» capitalista al 100% - “Riarmare i proletari del desiderio di armarsi”] • Pacifismo borghese ed evolvere dei contrasti interimperialistici (1) • Livorno 1921 - Il programma del Partito Comunista • Lettera dagli Stati Uniti. La classe operaia di fronte all’attacco del capitale (2). Crisi e infortuni sul lavoro - L’attacco antioperaio - Il collaborazionismo dell’UAW - Le vicende alla Du Pont De Nemours • Blackout sugli scioperi in India • In Turchia come in Polonia - Enternasyonalist Proleter [n. 2 dicembre 1981, periodico in turco] • Disoccupazione, inflazione condizioni di lavoro • Flussi e riflussi della lotta per le case a Berlino • «Ferrovieri in lotta» • Paradisi della disoccupazione • Embargo sì, embargo no, embargo… un corno

 

Il Programma Comunista (1982/03 

1982/04

Il filo che lega Varsavia a San Salvador •La linea dei sindacati rimane come era. Al di là della «grande consultazione», dei netti rifiuti e delle migliaia di emendamenti, la piattaforma dei sacrifici viene ribadita completamente • Sulla consultazione • Infarto da «socialismo reale» • Dove porta il «nuovo modo di fare politica»? • Perù. Offensiva borghese, resistenza proletaria e sabotaggio riformista. 1) La legge antiterrorismo - 2) La Commissione nazionale tripartita - 3) La legge antisciopero - 4) Il patto sociale • Lettera dagli Stati Uniti. I comunisti e i problemi della rivoluzione americana (3-Fine).  Caratteristiche americane - Due esempi • Iran. La repressione, come la provvidenza, ha larghe braccia • Un «piano» contro la disoccupazione • Disoccupazione, inflazione, condizioni di lavoro • Rivoluzione e dittatura proletarie: è l’azione politica che ne determina il carattere socialista • Tesi sulla Russia • Recensione. Proprietà e capitale (A. Bordiga, ed. Iskra) • Pacifismo borghese ed evolvere dei contrasti interimperialistici (2-Fine). Parabola del PCI - Obiettivi e metodi - Il soggettivismo, ovvero: da false premesse erronee conseguenze • Una domanda che non minaccia di esaurirsi • El Salvador. Mentre è in atto la feroce offensiva imperialistica • Sciopero regionale piemontese: atto secondo a sostegno delle imprese, senza consenso operaio • No! Dei lavoratori di Bagnoli al patto sociale di Cgil-Cisl-Uil (dal bollettino dei lavoratori dell’Italsider di Bagnoli n. 3) • Si colpiscono i lavoratori combattivi dei collettivi ferrovieri di base

 

Il Programma Comunista (1982/04 

1982/05

Mentre va aggravandosi il calvario delle masse operaie e contadine nel Salvador •Repressione all’opera • Yalta. La totale adesione dello stalinismo alla menzogna democratica e alla controrivoluzione borghese • Il saccheggio imperialistico dell’Afghanistan • Scioperi indetti dai sindacati collaborazionisti e classe operaia. Il giusto atteggiamento classista • Nostra stampa internazionale. Programme comuniste - El proletario • Errata corrige del n. 4 [sull’art. “La linea dei sindacati rimane com’era”] • Tessili. Sciopero turistico • Marxismo, socialismo e democrazia • All’ordine del giorno c’è la preparazione rivoluzionaria, non l’attacco finale. Nella sua evoluzione, il terrorismo conferma l’insufficienza della propria risposta all’oppressione capitalistica, e diventa reale ostacolo alla riorganizzazione classista del proletariato. Punti di arrivo scambiati per punti di partenza • Un’altra testimonianza sul rifiuto della piattaforma sindacale [corrispondenza da Bolzano] • Sgomberi e repressione non fermano la lotta per la casa [corrispondenza da Roma] • Inflazione, disoccupazione • Taranto: organizzarsi per contrastare la piattaforma sindacale

 

Il Programma Comunista (1982/05)  

1982/06

Avanti sul tormentato cammino della ripresa delle lotte di classe •Recenti sviluppi nella rissa tra gli imperialismi • L’attuale ondata repressiva e la risposta proletaria. Chi viene colpito? - Carcerati e proletari • Passi avanti della democrazia blindata • Il crollo dei miti creati dalla borghesia • Il Piave della lotta all’inflazione • Solidarietà alle vittime della repressione borghese • Bibliografia sulla repressione (articoli apparsi dall’inizio dell’82) • Premessa ad una ripresa in esame della «questione giovanile» (Resoconto del rapporto tenuto alla riunione generale del novembre 1981) (1). Sangue di giovani per il capitale - Contraddittorietà dell’immissione dei giovani nel processo produttivo • Sottoscrizione straordinaria: sostenete lo sviluppo della stampa di partito • USA: la condizione del proletariato e le prospettive della ripresa classista (1). Reagan: le promesse elettorali e la realtà - La condizione operaia • I paria dei Carabi • «Non passi lo straniero!» • Circolare sindacale sui rinnovi contrattuali. Analisi dell’ipotesi di piattaforma contrattuale dei metalmeccanici • Nella scuola, lotta contro i peggioramenti della «legge sul precariato» [corrispondenza da Firenze] • Disoccupazione, inflazione, tensioni sociali • Referendum sulla contingenza nelle liquidazioni. Opportunismo di destra e di «sinistra» • Poliziotti aguzzini

 

Il Programma Comunista (1982/06 

1982/07

Proletariato mondiale e Polonia •Chiodo scaccia chiodo • Moralismo rivoluzionario o programma rivoluzionario del proletariato? • 26 marzo, uno sciopero fra fischi e fiaschi. Malcontento e contraddizioni nel movimento operaio • Sotto il segno del bagno di sangue permanente • Note. «Socialismo reale» e proprietà privata - Indomabile il proletariato boliviano - La marcia delle morti bianche - Esplode in Belgio la collera proletaria • I borghesi cominciano ad allarmarsi • Socialisti alla riscossa • Una ripresa in esame della “questione giovanile”. (Resoconto del rapporto tenuto alla riunione generale del novembre 1981) (2).  Giovani e mercato del lavoro - Giovani e scolarizzazione di massa • USA: la condizione del proletariato e le prospettive della ripresa classista (2-Fine). Le minoranze etniche – Poscritto • Le origini delle democrazie popolari nell’Est europeo [Permanenza dello Stato borghese - Lo sfruttamento imperialistico dell’Est] • Manna o cicuta, il calo del prezzo del petrolio? • Sempre più tutelati i minori… • Fasti del capitalismo • Dunque, aveva ragione Turati? • Nata moribonda la CEE 25 anni fa • Tutto in grande • Si vuotino gli arsenali • Disoccupazione, inflazione • Un esempio di provocazione e repressione [corrispondenza da Catania]

 

Il Programma Comunista (1982/07 

1982/08

Contesa Argentina-Inghilterra. Oltranzismo imperialistico alla sbarra •E’ nuovamente l’ora di Gaza e della Cisgiordania. In rivolta le indomabili masse sfruttate palestinesi • Stati Uniti d’America. Ancora sulla General Motors • Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare • A quali condizioni avverrà «la fusione del movimento operaio e del socialismo» • In ripresa e in crisi • Ben tornato al Lussemburgo! • I proletari della periferia capitalistica all’avanguardia nella ripresa su scala mondiale delle lotte di classe • Darwinismo e materialismo • Elasticità dei confini imperiali • Una ripresa in esame della “questione giovanile”. (Resoconto del rapporto tenuto alla riunione generale del novembre 1981) (3).  Crisi della famiglia - Crisi del rapporto fra i sessi • Errata corrige del n.7 [sull’art. “Resoconto della riunione generale sulla questione giovanile”] • Note. Consiglieri made in Japan - Lavoratori filippini da esportazione - Sempre più blindate le democrazie centroamericane - Disoccupazione in corsa • Gli alti e bassi delle «relazioni industriali» • All’Est niente di nuovo. Notti insonni per i banchieri occidentali: la Polonia continua a non pagare i debiti • Anche la Romania non paga i debiti • L’America Centrale verso nuovi schieramenti?

 

Il Programma Comunista (1982/08 

1982/09

Primo Maggio. Lottare, Organizzarsi, Collegarsi •Falkland e proletariato • Gli abissi (colmabili) delle risse fra i partiti di governo • Liquidazioni: si vara la legge • Le polemiche in campo borghese sulle origini e gli effetti delle crisi monetarie • Una ripresa in esame della “questione giovanile”. (Resoconto del rapporto tenuto alla riunione generale del novembre 1981) (4-Fine).  Risposte riformistiche al problema della gioventù - Ruolo delle giovani generazioni nella lotta di classe e responsabilità del partito rivoluzionario nei loro confronti - Intensificarsi della violenza repressiva della borghesia, militarismo e giovani • Per il partito d’azione rivoluzionaria. Un parallelo con la nascita del partito bolscevico - Primi passi per uscire oggi dalla fase di gestazione • Engels, sulla concezione materialistica della storia • Engels, su darwinismo e materialismo.  Una lettera a Lavrov, 12 novembre 1875 - Da «Dialettica della natura» e testi preparatori • Il paradiso sud-africano dei bianchi minaccia di trasformarsi in purgatoio? • I vantaggi per il padronato del “progressismo” sindacale • Una manifestazione contro la repressione [corrispondenza da Viareggio] • La lotta del Comitato dei disoccupati di Torino • Bollettino Italsider

 

Il Programma Comunista (1982/09 

1982/10

A proposito delle Falkland-Malvine. Il nemico dei proletari è in casa loro, non fuori! •Politica italiana. E’ il momento dei duri • Il vero volto della “repubblica islamica” • Lettera dall’Argentina. Per la rottura dell’unione sacra in guerra o in pace • In margine al congresso democristiano • Alcune considerazioni su obiezione di coscienza, diserzione e lotta antimilitarista [I rivoluzionari non disertano alcun terreno di lotta - L’intera società è una caserma - La «logica» della diserzione - L’esercito è un terreno di lotta proletaria] • La capacità del partito di interrogarsi sulla strada percorsa, presupposto per andare avanti sulla strada della rivoluzione proletaria (Rapporto alla riunione generale del novembre 1981) (1).  Il partito e le fasi del suo sviluppo - Un certo «primitivismo» • A cent’anni dalla nascita  del Partito Operaio Italiano. Quando un passo avanti del movimento reale può valere più di cento programmi • Errata corrige del n. 9 [sugli art. “I partiti di governo” e “Falkland e proletariato” - “Per il partito d’azione rivoluzionaria”] • I soliti primati nazionali • Elvezia non più tanto felix • Nostra stampa internazionale. Proletarier. [n.18 metà aprile 1982] • E’ antiproletaria la politica dei paesi «socialisti» • Effetti della crisi e dei tentativi borghesi di uscirne sulle condizioni della classe proletaria • Cina: Bisognava mettere ordine e ordine fu • Ambizioni e delusioni reaganiane • Sul convegno precari e disoccupati. La chiarificazione politica è necessaria, ma in funzione dei reali problemi immediati dei diversi settori proletari • «Per la ripresa dell’antagonismo di classe contro la ideologia della sconfitta» [corrispondenza da Torino] • «Il bracciante» [documento di un gruppo di braccianti di S. Severo, Fg.]

 

Il Programma Comunista (1982/10

1982/11

A proposito della guerra delle Falkland. Dagli eterni principi ai prosaici interessi di conservazione dell’ordine capitalistico mondiale •Domare i proletari polacchi è sempre il principale obiettivo del regime militare di Jaruzelski. Tutti per «l’intesa nazionale» - Riformismo all’opera - Coraggiose fiammate di lotta di strada • La difesa delle conquiste operaie è unicamente affidata alla lotta di classe • La politica della casa nella legge Nicolazzi • A Genova il supermarket degli ordigni di morte • Capitalismo significa fame • La capacità del partito di interrogarsi sulla strada percorsa, presupposto per andare avanti sulla strada della rivoluzione proletaria (Rapporto alla riunione generale del novembre 1981) (2). La nostra attività in campo sindacale - Azione di partito e fronte proletario • Tocca a noi dire un po’ male di Garibaldi • Ogni giorno una novità nel sistema monetario internazionale • Bibliografia sulla Polonia [«il programma comunista» 1982 - Alcuni articoli del 1981] • Portogallo e contrasti sociali • Elezioni in Andalusia. Garofani a Siviglia • «Socialismo e ciliegie» • La magistratura non è mai stata imparziale e al disopra della lotta fra le classi • Iniziative spontanee e tentativi di organizzazione in un’occupazione a Milano • Nasce il «Coordinamento contro la repressione degli Organismi per la ripresa dell’antagonismo di classe» a Torino • Il problema e la lotta per la casa nella Relazione del PCd’I al IV congresso dell’Internazionale Comunista • Bollettini di organismi di base. Ospedalieri in lotta • Errata corrige del n. 10 [sugli art. “Falkland-Malvine” -  nota sul “Partito Operaio Italiano”]

 

Il Programma Comunista (1982/11 

1982/12

Il mondo capitalistico affonda più nell’instabilità, nella violenza e nel caos.Dal monolitismo al pluralismo - Verso nuove catastrofi - Paradosso del pacifismo • Economia e guerra un inestricabile intreccio • Scala mobile, contratti, salario. Arroganza padronale complicità sindacale e proletariato • La scala mobile non si tocca! Organizziamoci per difenderla e lottiamo per i contratti al di fuori delle «compatibilità» [volantino di partito] • Cannibalismo dello Stato colonialmercenario di Israele • Pirati, armi e democrazia • Il boom delle armi chimiche - … e della disoccupazione • La capacità del partito di interrogarsi sulla strada percorsa, presupposto per andare avanti sulla strada della rivoluzione proletaria (Rapporto alla riunione generale del novembre 1981) (3-Fine).  La delimitazione della tattica - La valutazione delle forze politiche - Continue rimesse a punto - A proposito di dialettica e di metodo • Necessità del partito centralizzato della rivoluzione comunista (1). Condizione della nascita del socialismo - Condizione della conquista del potere - La linea che va da Marx a Lenin e alla Sinistra comunista • Alcuni punti di analisi critica delle posizioni brigatiste (1) • Gli avvenimenti in Polonia dal dicembre 1981. Le risposte al golpe militare - Appaiono episodi di terrorismo - Manifestazioni organizzate e manifestazioni spontanee • Nostra stampa internazionale. Nuove pubblicazioni. Critique de la théorie de la «Révolution national-démocratique populaire de type noveau» [Les Cahiers d’El-Oumami, n. 3] - Rapport sur la situation en Algérie, nos perspectives, nos tâches [opuscolo d’El-Oumami, aprile ’82] - Van de krisis van de burgerljjke maatschappj naar de kommunistische wereldrevolutie [versione in lingua olandese del «Manifesto 1981 del partito comunista internazionale] • Ancora lotta nella scuola • I giovani e i «signori della guerra» [corrispondenza da Treviso] • Socialisti e laici ringalluzziti dai voti nelle amministrative • Gli affari sono affari • «Bollettino di informazione e organizzazione dei lavoratori dell’Italsider» [n. 5, giugno ’82]

 

Il Programma Comunista (1982/12)  

1982/13

Le masse oppresse palestinesi e libanesi sole di fronte ai cannibali dell’ordine borghese internazionale •La lotta delle masse oppresse palestinesi e libanesi è anche la nostra lotta [volantino di partito] • Le conseguenze della strana guerra delle Falkland-Malvine • La nuova legge sui pentiti • Se vuoi la pace, prepara la guerra di classe! (testo diffuso dal partito a Berlino) • Democrazia e repressione • Congratulations • Necessità del partito centralizzato della rivoluzione comunista (2). Basi politiche e storiche del centralismo comunista • Bulgaria. Perché non più monologo ma dialogo • «Ferrovieri in lotta» • Basta coi sacrifici! • Respingiamo l’attacco del padronato e del governo • Una cosa certa esiste: l’aumento della disoccupazione • L’accordo per il nuovo contratto dei poligrafici prevede una grande novità: il prepensionamento! • Preavviso di 15 giorni per scioperare nel pubblico impiego: un bel risultato della legge-quadro voluta anche dal sindacato! • Piena soddisfazione sindacale (e governativa) per l’accordo autoferrotranvieri: garantito il tetto del 16% e l’incremento della produttività del 15%!

 

Il Programma Comunista (1982/13

1982/14

L’imperialismo, da un equilibrio instabile a uno ancora più instabile •La nostra solidarietà alle masse oppresse mediorientali • Per lo sbocco proletario e classista della lotta delle masse oppresse palestinesi e di tutto il Medio Oriente • I progetti impossibili della «sinistra da governo» • Grande mobilitazione e grande bidonata [corrispondenza da Roma] • L’articolo 90 • Due momenti di opposizione all’art. 90 • Dai bollettini degli organismi di base - Il salario secondo la confindustria - Lo Stato dispone: o baionette o manette • Il militarismo dell’imperialismo straccione italiano. Partiti e preparativi di guerra - Pacifismo e PCI - I sindacati collaborazionisti • Necessità del partito centralizzato della rivoluzione comunista (3-Fine).  Basi materiali e organizzative del centralismo comunista • Vita di partito: riunione generale internazionale • Volantini sulla guerra in Libano e sulla repressione in Turchia diffusi in Svizzera • Sul processo «7 aprile» • Analisi delle posizioni brigatiste (2) • Un funerale a rovescio (ovvero quando il morto pretende di seppellire il vivo) • Svizzera e immigrazione turca • Primo comandamento: tagliare le «spese sociali» • Vicissitudini del mondo Borghese • URSS: Tempi duri per cani e gatti… • 8 minatori assassinati dalla polizia sudafricana • Errata corrige del n. 13 [sull’art. “Congratulations”]

 

Il Programma Comunista (1982/14

1982/15

Dal Libano al Golfo Persico si annuncia una storica svolta: dalle lotte per obiettivi borghesi e democratici alla lotta di classe proletaria •Il Medio Oriente brucia • Chi ha sconfitto i macchinisti inglesi in sciopero? • Da sei mesi in sciopero le filature di Bombay • Dove va il sistema politico italiano? • Sindacati all’opera. La scala mobile non è più intoccabile, il salario sarà peggiore per la massa dei lavoratori • Analisi critica delle posizioni brigatiste. Imperialismo e internazionalismo (3-Fine) • Festa, farina e forca in edizione aggiornata • Un bilancio della legge 285-’77 sull’occupazione giovanile. Che cosa si proponeva la legge 285 - Fallimento sul piano dell’occupazione ma greppia per i carrozzoni partitici - La frammentazione in categorie fra  i giovani in cerca di un posto di lavoro - Dalla pressione su sindacato e governo a nuovi sussulti di lotta • Recensione libri. “Illegittima difesa” • URSS e mercato mondiale • Scagnozzi del Tudeh all’opera • Errata corrige del n. 14 [sull’art. “Il militarismo dell’imperialismo straccione”]

 

Il Programma Comunista (1982/15

1982/16

Libano. I combattenti partono, i problemi del Medio Oriente restano •I reaganauti hanno smarrito la bussola • Spadolini e Robin Hood • Cari bersaglieri… • Verso l’autunno • America Latina in fermento. Perù - Brasile - Bolivia – Argentina • Antimilitarismo piccolo-borghese, antimilitarismo proletario e fanfaronismo di sinistra Il problema dell’antimilitarismo comunista - Come affrontare il problema dell’antimilitarismo comunista - Il quadro della lotta contro i preparativi di guerra e il militarismo • Lettera dalla Gran Bretagna. Un «dopo-Falkland» all’insegna di attacchi antioperai e lotte proletarie • L’Algeria indipendente ha vent’anni. La “sinistra” francese e la rivoluzione algerina • Proletari che non si smentiscono • Lettera dalla Grecia. Il Pasok, o la via greca alla «politica dei redditi» (1). Politica economica e politica dei redditi - Ammodernamento dell’economia nazionale • «Brutti vecchi giorni» negli Stati Uniti • Vita di Partito. La nostra stampa internazionale. Proletarier (periodico in lingua tedesca, n. 19 luglio-agosto 1982) • Le condizioni di un corretto rapporto fra uomo e terra • Vita di partito. Una riunione pubblica sul Libano • La marcia della disoccupazione. Tu quoque, Giappone! - Ma c’è anche la Germania - Dagli USA all’Australia passando per l’Europa • Si è sciolto un organismo internazionale di autodifesa operaia • In morte di un vecchio militante, Raffaello Galardi

 

Il Programma Comunista (1982/16 

1982/17

Il Medio Oriente al limite fra due epoche •Polonia. Il dilemma di Jaruzelski è rimasto invariato • Ci voleva proprio un corso di addestramento in Libano! • Sulle considerazioni di Ciampi. Le foglie d’edera di Spadolini • Sommosse in India • Situazione sociale esplosiva in Perù • Le angosciose domande di un democratico di fronte alla «banca di affaristi e di pirati» • FMI: assemblea di Toronto. La solita morale della favola • La società borghese significa anche disoccupazione ed emarginazione.  Il capitalismo emargina e divide - L’inesorabile marcia della disoccupazione - La soluzione borghese - I nostri obiettivi e i nostri metodi di lotta • “L’ospizio di invalidità dell’esercito operaio attivo” • Una lettera a proposito del film REDS • Su un documento inviatoci da compagni ferrovieri incarcerati a Saluzzo

 

Il Programma Comunista (1982/17) 

1982/18

Beirut.Perché si spezzi la feroce catena degli eccidi • Interessi imperialistici, lotte nazionali e lotta di classe in Palestina e nel Libano • Cronaca dalla prospera America. Uno sciopero da stroncare - Detroit è un ghetto di malessere e disoccupazione • Scala mobile e struttura salariale. Quali sono i contrasti fra le tre confederazioni sindacali tricolori • L’apocalisse dei grandi industriali • Montefibre. Le conseguenze dell’«attivo» • Alcune considerazioni sul fenomeno della mafia. I misteri di Palermo e dintorni • Mafia? O potere “illegale” dello Stato-Mafia? • Evoluzione politica della sinistra iraniana. Un po’ di storia - Una serie di nuovi problemi • Messico: un paese emergente alle prese con la bancarotta • Socialdemocrazia che vien, Socialdemocrazia che va • Germania. Le lotte contro la chiusura delle fabbriche e i licenziamenti in massa • Lettera dalla Grecia. Il Pasok, o la via greca alla «politica dei redditi» (2-Fine). Le prime misure sociali: timidezza e compromesso - Rafforzamento dei meccanismi di repressione - La politica estera • Vita dura per i bonzi • Vita di partito - Una riunione pubblica sull’imperialismo italiano • Un esempio di «paix à la française»

 

Il Programma Comunista (1982/18

1982/19

Lotta di difesa proletaria contro l’attacco del capitale •La lotta nazionale dei proletari palestinesi • Dagli Stati Uniti e dall’Inghilterra episodi di scioperi e di organizzazione proletaria. I ferrovieri americani - Gli ospedalieri britannici • Italsider di Bagnoli. Come si sta svolgendo la lotta • Materiali di studio e di approfondimento sui movimenti nazionali e sulla lotta di classe proletaria nella prospettiva del comunismo rivoluzionario e della sua azione nel Medio Oriente. 1) L’estrema sinistra «antisionista» e la questione palestinese.  La distruzione dello Stato di Israele e la «Alleanza Comunista Rivoluzionaria» - Il Matzpen - La lega degli operai comunisti palestinesi - La distruzione dello Stato di Israele e la IV Internazionale - No all’indifferentismo e al socialimperialismo - Sul «diritto all’autodecisione» -  2) Appunti su Israele e sulla questione palestinese - Israele - La questione palestinese - Questioni connesse • La cassa integrazione, da ammortizzatore sociale ad anticamera del licenziamento. Caratteristiche attuali del ricorso alla CIG - CIG ordinaria, CIG straordinaria - Attacco all’occupazione, realtà e progetti - Disegno di legge Martora • Alcune considerazioni su prospettive e direzione d’intervento per Bagnoli • Come andare avanti (volantino del gruppo di lavoratori del «Bollettino») • Sull’oppressione e la discriminazione dei proletari palestinesi

 

Il Programma Comunista (1982/19 

1982/20

Meglio meno, ma meglio •Anche le mani dell’imperialismo italiano sul Libano • Polonia. Per la libertà d’organizzazione proletaria, Per la liberazione dei prigionieri politici • Organizzare il malcontento operaio • Le questioni poste dalla crisi nel nostro partito nel rapporto del centro italiano alla riunione di Milano del 17 ottobre 1982. Il problema tattico - Il collegamento con la lotta politica già in atto - La direzione politica - Due metodi di analisi • Le posizioni dei compagni che lasciano l’organizzazione • A tutti i compagni - A tous nos camarades - A todos los camaradas - To all the comrades - Zu allen genossen • La lotta nazionale delle masse palestinesi nel quadro del movimento sociale in Medio Oriente. Premessa - I – II • Falchi e colombe di Israele • Olimpiadi mondiali dell’austerità • L’indifferenza verso la lotta delle masse palestinesi spacciate per internazionalismo • Una manifestazione di protesta di occupanti IACP a Milano • Trapasso “indolore” in Bolivia • Sanguinosa odissea dell’America Latina • Disoccupazione e sottosviluppo nel sud • «Solidarietà algerina» [scarcerati i compagni di Blida]

 

Il Programma Comunista (1982/20)  

1982/21

Per un nuovo ciclo di lotte sociali, sotto il segno della classe proletaria.La peculiarità della situazione italiana - L’azione della borghesia - La conclusione di un ciclo • Mosca: esequie di lavoro • Gli artigli sul Medio Oriente.  Le utili esperienze belliche - Le preziose distruzioni • Le crepe del collaborazionismo operaio • Don Felipe sul trono governativo di Spagna • Sulle questioni poste dalla crisi nel partito. Uscire dalla crisi rafforzati - La lettera della sezione di Mestre • Stralci dalla «Lettera di rottura» di un compagno • Per la definizione di obiettivi e metodi di lotta contro la repressione borghese fuori dal garantismo e dall’ultimatismo, e nel collegamento fra rivendicazioni parziali e finali del proletariato. «Una generazione politica è detenuta», ovvero, come offrire nuove regole del gioco fra «domanda sociale» e «offerta dello Stato»? «L’ampia vertenza» - Il fondamento politico del manifesto - Una risposta sbagliata al documento • Una risposta positiva e di classe di un organismo immediato • In appoggio alla lotta anti-repressione - Appello del Comitato di Solidarietà operaia internazionale contro la repressione in Iran • Lettera dal Venezuela. Vendetta proletaria per i combattenti guerriglieri caduti • Lettera dalla Francia. «Strappiamo Scalzone e Barbierato dalle grinfie della borghesia» • Limitazioni del diritto d’asilo in Francia • Un paese zeppo di galere. Voghera: carcere femminile - Cuneo e altri carceri speciali - Rebibbia: carcere nel quartiere, un quartiere recintato - Di recinto in recinto • La «lettera ai lettori» del nostro “le Prolétaire” • In morte di Ferruccio • Polonia: si alternano colpi duri a offerte di collaborazione • Potenza distruttiva del capitale • Piccolo asse Tokio-Pechino • Il Mundial delle atrocità. 1) Italia - Polonia  -  2) Argentina – Italia • Gran Bretagna: ancora Brixton • Pericolo… giallo? Ovvero la colpa è sempre degli altri • Estendere il fronte di lotta. L’unica garanzia per la difesa dei nostri interessi è estendere la lotta a tutti i settori proletari [dal n. 6 del «bollettino» dei lavoratori Italsider di Bagnoli e Taranto] • I record della società borghese • Tecnica della sconfitta

 

Il Programma Comunista (1982/21)  

1982/22

Lo spettro degli anni ’50 o della ripresa della lotta di classe? •Politica italiana. Dopo il consenso, quale dissenso? • Il movimento proletario in Polonia di fronte al «golpe» riformista di Jaruzelski • Commerciale o no, la guerra è guerra • Sul convegno operaio di D.P. - Compagni… è ora di cambiare! • Il PDUP.  La sinistra deve governare, ohibò sul programma che io le do • Allarme in U.S.A. - La base operaia in rivolta! • Traiettoria e catastrofe del «marxismo creativo» (1). L’«inadeguatezza» del marxismo di Lenin - «Struttura» e «sovrastruttura» contrapposte o dialetticamente connesse? - Il processo storico naturale di sviluppo dei modi di produzione e dei rapporti sociali - L’applicazione di Lenin del materialismo storico e dialettico • I famigliari delle detenute nel carcere di Voghera in lotta contro le insostenibili condizioni carcerarie • Milano: agitazione nei pensionati studenteschi • Argentina in fermento • Vocazione guerriera dell’Italia repubblicana • Il pacifismo europeo dovrà cambiare bersaglio? • L’indebitamento dei paesi emergenti li subordina sempre più alle vicissitudini del mercato mondiale • Sempre fiorente l’industria capitalistica della morte • Spagna. Profeti socialisti dell’austerità • Washington. Contro i fascisti del KKK! • Recensione libri. «Fantapolitica» • Una iniziativa di base in solidarietà con i proletari polacchi - Contro la pace sociale contro la politica dei sacrifici • Per un giornale di battaglia politica • Italsider. Si è chiusa solo la prima fase della «vertenza Bagnoli» • Respingiamo le provocazioni della Magneti Marelli (Fiat) ampliamo la mobilitazione indurendo le forme di lotta [volantino del Comitato Cassaintegrati Magneti Marelli] • Breve storia della «scala mobile» nell’industria dal 1946 ad oggi • Spinto dalla lotta il sindacato è anche per forme dure, a parole, ma le boicotta nei fatti. Un esempio: l’ospedale Niguarda di Milano • Sulla lotta degli autotramvieri romani

 

Il Programma Comunista (1982/22

 

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'