DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx a Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco.

La prima uscita in ordine di tempo del periodico "Prometeo" fu stampato a Napoli nel 1924 e aveva come sottotitolo "Rivista mensile di cultura sociale". Fu soppresso dopo sei mesi da parte della nuova Centrale del Partito comunista d’Italia in seguito alla progressiva e rapida involuzione dell’internazionale Comunista. Nel corso del 1924 la Sinistra viene estromessa dalla direzione, affidata per iniziativa di Mosca alla corrente di Centro guidata da Gramsci e Togliatti. Le sezioni in cui la Sinistra è dominante vengono sciolte, i compagni della Sinistra vengono allontanati dagli incarichi direttivi, i loro articoli e documenti censurati o non pubblicati, e si afferma un regime interno di sospetto e intimidazione, di disciplina caporalesca e burocratica.

Tra il 1926 e il 1930, i compagni della Sinistra vengono via via espulsi dal partito e dunque o consegnati alla repressione fascista o costretti all'emigrazione. La Sinistra si riorganizza in Francia e in Belgio come Frazione all'Estero e nel maggio del 1928, a Bruxelles, incomincia a pubblicare il secondo periodico intitolato "Prometeo", che uscì per dieci anni fino al 1938, in tutto 153 numeri; nel 1932 si aggiunse la pubblicazione in francese di Bilan e poi di Octobre, 1938-1939 con le quali continuerà la propria battaglia politica. 

Nel novembre del 1943 grazie anche al rientro di alcuni compagni dall'emigrazione, comincia in Italia il lavoro di ritessitura di una vera e propria organizzazione. Riprende la pubblicazione del periodico dal titolo "Prometeo" con l’intestazione tipografica "Sulla via della Sinistra". Ne uscirono 11 numeri più un supplemento e un numero unico (indicato con il n. 1) del 1945 con il sottotitolo di "Partito Comunista Internazionale", partito appena fondato dai gruppi della corrente che, verso la fine della guerra, erano riusciti a mettersi in contatto. Nella primavera del 1945 uscirono due nuovi numeri: uno dedicato al Primo Maggio (Serie III n. 2), e uno il 6 maggio successivo (Serie III n. 3). Nel 1946 la pubblicazione di "Prometeo" riprende come rivista teorica del "Partito Comunista Internazionalista", che aveva in "Battaglia Comunista" il proprio organo politico. Il primo numero della rivista uscì nel luglio del 1946, l'ultimo della Serie I nel gennaio-febbraio 1950 (4 furono i numeri usciti nel 1946, 4 nel 1947, 3 nel 1948, 2 nel 1949, 1 nel 1950: in totale 14 numeri). La Serie II continuò con il primo numero nel novembre del 1950, un secondo numero uscì nel febbraio 1951 e l'ultimo nel luglio-settembre del 1952.


 
Sommari e articoli -   Prometeo (1924)
 

Prometeo 15 gennaio 1924 - n° 1

  • Il problema del Mezzogiorno
  • Il movimento dannunziano: I - La dottrina.
  • Gl’intellettuali
  • Innatismo ed evoluzionismo nello svolgimento del pensiero moderno
  • La famiglia secondo la concezione marxista
  • Le Rassegne di “Prometeo”: I - Rassegna politica (Italia, Estero); II - Rassegne sindacali (Italia, Estero); III - Rassegne bibliografiche

Prometeo 15 febbraio 1924 - n° 2

  • Lenin
  • Dal taccuino di “Prometeo”
  • Il movimento dannunziano: II - La politica
  • Appunti per la commemorazione di Andrea Costa
  • Il processo ai comunisti italiani (1923)
  • Gl’intellettuali e la Rivoluzione
  • Gramsci
  • La critica alla teoria del valore - a proposito di un libro di Antonio Graziadei
  • Il sogno imperiale del “Ku Klux Klan”
  • Le Rassegne di “Prometeo”: I - Rassegna politica (Italia, Estero); II - Rassegne sindacali: I nostri compiti urgenti (Italia, Estero); III - Rassegne bibliografiche: giornali e riviste; libri
  • L’Ordine Nuovo - Rassegna di politica e di cultura operaia

Prometeo 15 marzo 1924 - n° 3

  • Dal taccuino di “Prometeo”
  • Lenin e i contemporanei
  • Vladimiro Ilic Ulianof
  • Appunti di bibliografia leniniana (Opere, opuscoli, articoli, discorsi, tesi)
  • Lenin nel cammino della rivoluzione
  • Comunismo e democrazia
  • Come vidi Lenin
  • Comunismo e parlamentarismo
  • Democrazia borghese e dittatura proletaria
  • L’opera e l’attività di Lenin nel movimento proletario contemporaneo
  • Sei anni di ricostruzione comunista - La rivoluzione d’Ottobre
  • Lenin e gli anarchici

Prometeo 15 aprile 1924 - n° 4

  • Dal taccuino di “Prometeo”
  • Il movimento dell’”Italia Libera”
  • Il comunismo e la questione nazionale
  • Opposizioni costituzionali
  • Figure di precursori: Tomaso Münzer
  • Aspetti della crisi economica europea
  • Noi e gli anarchici

Prometeo 15 maggio 1924 - n° 5

  • La coltura operaia
  • Organizzazione e disciplina comunista
  • Dei principi del leninismo
  • Federico Engels
  • In tema di libertà
  • Il fascismo in Sicilia
  • Teoria del materialismo storico
  • Note e Recensioni
Prometeo  giugno-luglio 1924 - n° 6-7

 

International Communist Party Press
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.