Martedì, 27 Luglio 2021

DISTINGUE IL NOSTRO PARTITO: La linea da Marx a Lenin alla fondazione dell’Internazionale comunista e del Partito Comunista d’Italia; alla lotta della sinistra comunista contro la degenerazione dell’Internazionale; contro la teoria del socialismo in un Paese solo e la controrivoluzione stalinista; al rifiuto dei fronti popolari e dei blocchi partigiani e nazionali; la dura opera del restauro della dottrina e dell’organo rivoluzionario a contatto con la classe operaia, fuori dal politicantismo personale ed elettoralesco. 


Storia della Sinistra Comunista (Vol III)

 

 

STORIA DELLA SINISTRA COMUNISTA VOL III (Dal II al III Congresso dell'Internazionale Comunista: settembre 1920 - giugno 1921.)

 

Premessa

Cap. I: Il processo di formazione delle sezioni nazionali dell'Internazionale comunista.

1. In Germania
2. In Francia

Cap. II: Italia: il mese della grande illusione (L'occupazione delle fabbriche)

1. Dall'origine della vertenza all'ostruzionismo
2. L'occupazione: prima fase
3. La svolta
4. La fine
5. Il lascito dell'occupazione delle fabbriche

Cap. III: Verso il Partito comunista d'Italia, sezione dell'Internazionale comunista

1. L'avanzata della destra del PSI
2. Il rinculo massimalista
3. L'eclissi dell'ordinovismo
4. L'ultima battaglia della Frazione comunista astensionista

Cap. IV: Dai Convegni di Milano e di Imola al Congresso di Livorno.

1. Il Manifesto-programma della Frazione comunista del PSI
2. " Il Comunista" e la preparazione della scissione
3. Il convegno di Imola
4. La "Relazione della Frazione al Congresso di Livorno"
5. La Frazione e l'Internazionale

Cap. V: Il Congresso di Livorno e i primordi del PCd'I

1. Prime battute del congresso
2. Prime voci discorde
3. Da Lazzari e Serrati a Turati
4. I relatori per la Frazione comunista e la votazione
5. Ancora per poco nel campo di Agramante
6. Il PCd'I: nascita e primi sviluppi

Cap. VI: La scissione in Italia e il movimento comunista Internazionale

1. Una crisi latente
2. Il VKPD di fronte alla scissione di Livorno
3. La risposta della "Sinistra italiana"
4. L'"azione di marzo" e la "teoria dell' offensiva"
5. Il PCd'I e le questioni tattiche connesse alle vicende del movimento comunista internazionale nel primo semestre del 1921

Cap. VII: Il Partito nel vivo dell'azione di classe.

1. Contro loffensiva fascista
2. Per un'azione d'insieme del proletariato contro l'attacco padronale alle sue condizioni di vita, di lavoro e d'organizzazione
3. La partecipazione alle elezioni del maggio 1921
4. PSI e PCd'I alla vigilia del III Congresso mondiale

 

 

Il testo, di p. 505. Lo si può ordinare scrivendo a: Istituto Programma  Comunista - Casella postale 962 - 20101, oppure utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Punti di contatto:

Milano, via dei Cinquecento n. 25 (citofono Istituto Programma), (lunedì dalle 18) (zona Piazzale Corvetto: Metro 3, Bus 77 e 95)
Messina, Piazza Cairoli - l’ultimo sabato del mese, dalle 16,30 alle 18,30)
Roma, via dei Campani, 73 - c/o “Anomalia” (primo martedì del mese, dalle 17,30)
Benevento, c/o Centro sociale LapAsilo 31, via Firenze 1 (primo venerdì del mese, dalle ore 19)
Berlino, ogni ultimo giovedì del mese dalle ore 19, presso il Cafè Comunista, RAUM, Rungestrasse 20, 10179 Berlino.
Bologna, al momento è sospesa l’apertura al pubblico
Torino, nuovo punto di incontro presso Bar “Pietro”, via S. Domenico 34 (sabato 26 giugno 2021, dalle 15.30)

Informativa 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.  Per saperne di piu'